Apocalisse felice

ApocalisseL’incertezza dilaga, è ovunque, un virus, una pandemia, roba che in confronto Berlusconi in campagna elettorale era un desaparecido.

A un mese e mezzo dalle elezioni siamo senza governo. Il Parlamento è spaccato in un numero non precisato di pezzi. Gli istant poll dicono quattro, le proiezioni 27 (di cui 12 all’interno del Pd), la questura uno. Le commissioni non partono (tutt’al più aspettano il ponte), il Movimento 5 Stelle occupa il Senato. Napolitano, spaventato dalla mancanza di un governo, nomina dieci saggi, ma si dimentica di trovare un portiere e di prenotare il campo, e così perde la partita a tavolino (ecco perché è evidente come una sua rielezione sia da evitare). In un contesto del genere, Cicchitto, dal Fuorisalone, dove è esposto come oggetto di design per il bagno, dichiara la drammatica frase: “Violante al Quirinale”. Ed è subito sera.

A più di dieci giorni da Pasqua, Cristo non è ancora risorto. I 12 apostoli sono divisi, Giuda ha investito i 30 denari sui titoli greci e ora, scampato il suicidio, rischia il linciaggio. Pietro è incazzato nero (non gli conviene, o sarà l’apocalisse), Tommaso ha l’uveite e Simone si è messo a ballare. Gli altri apostoli, per protesta, hanno occupato il Sacro Sepolcro. Barabba, in un videomessaggio, ha annunciato che si candiderà alle prossime elezioni.

A tre settimane dall’inizio della primavera, l’inverno non è ancora finito. Giuliacci non dorme, ogni volta che guarda il termometro ha un attacco di panico e prevede il diluvio universale per il ponte del 25 aprile. È talmente instabile, da aver svelato a tutti il suo inconfessabile segreto: in realtà il colonnello Giuliacci è Luciano Onder con una parrucca. Le rondini, per protesta, hanno occupato lo stabilimento della San Benedetto.

A otto giorni dall’annuncio della Corea del Nord di un possibile attacco nucleare contro gli Usa, nessuno può dire se quello di Pyongyang sia un bluff oppure no. Si sospetta che in realtà il regime nordcoreano abbia raggiunto quello che era il suo obiettivo da oltre vent’anni: il rapimento Mac Gyver. A quel punto anche una batteria di pentole Mondial Casa diventerebbe un’arma di distruzione di massa.

Annunci
Contrassegnato da tag , , ,

2 thoughts on “Apocalisse felice

  1. Joao ha detto:

    Secondo è colpa del maltempo…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Annunci